Fotografia nel Parco Nazionale: le Pievi d’Appennino

Prima edizione del bando curato da Botto e De Luigi

( Sassalbo, 27 Novembre 14 ) Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, in collaborazione con i curatori Andrea Botto e Daniele De Luigi, organizza un'iniziativa rivolta alla fotografia italiana emergente. I progetto è destinato a coinvolgere giovani artisti, studenti ed ex studenti delle scuole d'Arte e di Fotografia, residenti in Emilia Romagna e Toscana, o domiciliati in queste due Regioni temporaneamente per motivi di studio e lavoro, con provata esperienza professionale nel campo fotografico, di età non superiore ai 35 anni.

L'obiettivo è la realizzazione di una produzione fotografica inedita volta a favorire una nuova visione dei luoghi, promuovendo la creatività giovanile. Il tema del concorso sono 'Le Pievi del Parco dell'Appennino: luoghi e percorsi dello spirito', scelto per questa prima edizione prendendo spunto dall'inaugurazione della nuova Porta del Parco, dedicata alla spiritualità, alla Pieve di Sorano di Filattiera (MS).

Il territorio del Parco è, fin dall'antichità, luogo di attraversamento e di scambio tra i popoli, a cominciare dai Liguri dell'età del bronzo, di cui rimangono testimonianze nelle affascinanti statue stele, passando per gli insediamenti romani e longobardi, fino alle pievi romaniche che segnano il cammino sull'antica Via Francigena, che oggi, riscoperta e rivalutata, continua a essere percorsa dai pellegrini di tutto il mondo. Tutto questo immerso in un territorio unico, che dai contrafforti dell'Appennino scende fino a valle, confine tra la Pianura Padana e il Mar Tirreno.

Le schedi di partecipazione al bando dovranno pervenire al Parco Nazionale entro il 31 gennaio 2015. Entro il 28 febbraio 2015 dovranno essere inviati i dossier di candidatura. La selezione finale degli artisti sarà affidata al comitato curatoriale, che dovrà comunicare i vincitori entro marzo 2015. I curatori seguiranno e accompagneranno i fotografi scelti nella realizzazione dei loro progetti personali che dovranno essere consegnati agli organizzatori entro l'agosto 2015.

Entro l'Autunno del 2015 i progetti verranno presentati.

PDF Regolamento e Moduli d'Iscrizione (108Kb)

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr