Luca Vecchi interverrà all’inaugurazione del Campo 1 dell'Atelier

Domenica 6 luglio a Ligonchio

( Sassalbo, 04 Luglio 14 )

Il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, interverrà questa domenica, 6 luglio, a Ligonchio, all'inaugurazione del Campo 1 dell'Atelier delle Acque e delle Energie, 'Di Onda in Onda'. La sua partecipazione rappresenta una significativa vicinanza al territorio dell'alto Appennino reggiano e, in particolare, al progetto che porta la firma di Reggio Children e che  esprime il meglio la città di Reggio Emilia abbia saputo realizzare nel campo della creatività, dell'educazione e della qualità sociale. Il Comune di Reggio Emilia è, infatti, fin dall'inizio protagonista, tramite Reggio Children, della realizzazione dell'Atelier 'Di Onda in Onda' in partnership con Enel, Comune di Ligonchio e Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano.

Questo nuovo step, rappresentato dal Campo 1, è un segno tangibile del progredire del progetto; un'esperienza d'eccellenza che sarà anche proposta nella candidatura MaB UNESCO del territorio appenninico.

Il sindaco Luca Vecchi interverrà al termine del colloquio sul tema 'Educazione come Energia', introdotto da Carla Rinaldi, presidente di Reggio Children, a cui partecipano Silvia Menabue, dirigente coordinatore provinciale Ufficio Scolastico province di Reggio Emilia e Modena - USR Emilia Romagna e Giovanni Franceschini, Pro Rettore Vicario dell'Università degli Studi di Parma. «Si tratta di un appuntamento che qualifica il Parco Nazionale e l'alto Appennino – spiega il presidente Fausto Giovanelli -  che si conferma teatro e protagonista di iniziative di educazione ambientale di alto livello. Ringrazio per questo la città di Reggio Emilia, le Istituzioni scolastiche ed accademiche e tutti coloro che con noi sostengono questo progetto strategico».
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr