A Festambiente Parma si presenta la candidatura MaB UNESCO

Idee e progetti per l’Appennino

( Sassalbo, 19 Maggio 14 )

Domenica 25 maggio 2014 a Parma nell'ambito di Festambiente, iniziativa organizzata da Legambiente Emilia Romagna, a Parco Bizzozero, all'interno del PalaLupo del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, verrà presentata la candidatura alla Rete Man and Biosphere (MaB) dell'Unesco, intrapresa dall'Appennino su iniziativa del Parco Nazionale e del Ministero dell'Ambiente. Prosegue, infatti, l'attività di partecipazione e condivisione del processo di candidatura a MaB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano attraverso l'organizzazione di incontri sul territorio.

Dopo le iniziative realizzati nel reggiano (a Carpineti il 5 aprile scorso) e in Garfagnana (a Castelnuovo Garfagnana il 30 aprile) è la volta del parmense. Il prossimo 25 maggio, grazie alla collaborazione con Legambiente Emilia-Romagna in occasione di Festambiente Parma, si terrà a Parma, presso il Parco Bizzozero, un incontro pubblico, con l'obiettivo di condividere con tutti gli interessati l'iter di candidatura alla Rete mondiale delle aree Man and Biosphere (MaB) e confrontarsi sulle eccellenze dell'Appennino parmense che potranno essere valorizzate dal riconoscimento UNESCO.

L'incontro, il cui inizio è previsto per le 9.30, si svolgerà in tre fasi. Durante la prima, di introduzione ai lavori, interverranno il Presidente del Circolo Legambiente Parma Francesco Dradi, il Presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano Fausto Giovanelli, il Presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli, il Presidente della Camera di Commercio di Parma Andrea Zanlari ed il Presidente dei Parchi del Ducato Agostino Maggiali che illustreranno la strategicità  in termini economici, sociali, ambientali e culturali della candidatura dell'Appennino Tosco Emiliano al programma UNESCO.

I lavori proseguiranno con due tavole rotonde dedicate ai principali temi sui quali si sta costruendo la candidatura a MaB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano. La prima intitolata "Agricoltura e gastronomia custodi della biodiversità" e moderata da Lorenzo Frattini Presidente di Legambiente Emilia-Romagna, intende illustrare le correlazioni tra settore agroalimentare e tutela della biodiversità che in Appennino possono diventare elemento competitivo si sviluppo economico sostenibile: interverranno Albino Ivardi Ganapini Presidente Alma – Scuola Internazionale di cucina,  Maria Adelia Zana Responsabile di Campagna Amica di Coldiretti Emilia-Romagna e Andrea Fontana Presidente del Distretto di Economia Solidale di Parma.

La seconda tavola rotonda intitolata "I viaggiatori del paesaggio" e moderata da Giuseppe Vignali, Direttore del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, affronterà il tema del turismo sostenibile illustrando i progetti che, attraverso l'escursionismo lento sul territorio, ne valorizzano le eccellenze paesaggistiche, naturali e culturali. Vi prenderanno parte Massimo Tedeschi Presidente dell'Associazione Europea delle Vie Francigene, Fabrizio Russo Presidente del CAI di Parma e Raffaele Quarantelli responsabile del progetto Parco Bike di ProAgency.

Per maggiori informazioni ed approfondimenti sulla candidatura a MaB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano è possibile consultare il sito www.parcoappennino.it/uomo.biosfera sulle cui pagine tutti possono lasciare il proprio contributo, chiedere maggiori informazioni ed esprimere la propria opinione.

Programma dell'iniziativa

Ore 9.30  Interventi introduttivi sulla candidatura a MaB UNESCO

 - Francesco Dradi, Presidente circolo Legambiente Parma

- Fausto Giovanelli, Presidente Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano

- Vincenzo Bernazzoli, Presidente Provincia di Parma

- Andrea Zanlari, Presidente Camera di Commercio di Parma

- Agostino Maggiali, Presidente Parchi del Ducato

Ore 10.30 - Tavola rotonda Agricoltura e gastronomia custodi della biodiversità

Modera Lorenzo Frattini, Presidente Legambiente Emilia-Romagna

- Albino Ivardi Ganapini, Presidente Alma Scuola Internazionale di cucina

- Maria Adelia Zana, Responsabile Campagna Amica Coldiretti Emilia-Romagna

- Andrea Fontana, Presidente Distretto di Economia Solidale - Rete GAS Parma

Ore 12.00 - Tavola rotonda I viaggiatori del paesaggio

Modera Giuseppe Vignali, Direttore Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano

- Massimo Tedeschi, Presidente Associazione Europea delle Vie Francigene

- Fabrizio Russo, Presidente CAI Parma

- Raffaele Quarantelli, Progetto ParcoBike - Pro Agency S.r.l.
Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr