Energie della Natura e Natura delle Energie

L’Atelier Di Onda in Onda inizia la nuova stagione

( Sassalbo, 17 Aprile 14 )

Con l'arrivo della bella stagione ripartono, a Ligonchio (RE), le attività dell'Atelier Di Onda in Onda e riprendono anche i progetti di stretta collaborazione con le scuole di montagna, come quello dal titolo 'Energie della Natura e Natura delle Energie' che l'Atelier Di Onda in Onda, a partire da dicembre 2013, ha intrapreso con l'Istituto Comprensivo di Busana, grazie alla collaborazione con il Dirigente Scolastico Lorenzo Franchini e lo staff del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. Protagonisti del progetto le insegnanti, i bambini e i ragazzi della scuola dell'infanzia svolto con  le insegnanti, i bambini e i ragazzi della scuola dell'infanzia di Busana e Ligonchio (docenti Federica Spagni e Marika Nuccini), della scuola primaria di Ramiseto (docente Elena Crovi) e della scuola secondaria di primo grado di Vetto (docente Adonella Silvetti).

Il progetto si propone di promuovere la conoscenza e la comprensione delle fonti energetiche rinnovabili e dei rapporti tra energia e ambiente, naturale e artificiale, attraverso un approccio metodologico basato su osservazione e sperimentazione, promuovendo la capacità di guardare da prospettive inconsuete i fenomeni.

'Energia della natura e natura dell'energia' è un esempio di come l'Atelier supporti i percorsi didattici delle scuole con nuove proposte e contesti, sostenendo il lavoro e gli apprendimenti di gruppo nell'elaborazione di nuove e plurime soluzioni ai problemi, attraverso il ragionamento, la discussione e il pensiero critico. Si arriva così a investigare la relazione tra scienza e natura, la loro combinazione, il loro presentarsi in molteplici forme, tenendo in relazione e in interdipendenza le discipline, i linguaggi e i saperi.

Essenziale è il coinvolgimento degli insegnanti in tutte le fasi del percorso: preparando i ragazzi agli incontri, individuando a scuola i temi e gli interessi dell'esperienza, partecipando al lavoro in Atelier, in aula e nell'ambiente naturale, dove sarà possibile agire la sperimentazione in forme differenti nell'ottica di un unico grande atelier diffuso nel territorio.

Importante ricordare che le attività dell'Atelier sono rivolte anche alle famiglie e a gruppi di amici che vogliono sperimentare e godere delle eccellenze del Parco Nazionale. Un buona occasione possono essere le vacanze di Pasqua e le tante festività. Le prossime aperture libere dell'Atelier sono, infatti, il 21 e il 25 aprile dalle 14:30 alle 17:30.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr