Dal convegno dei Club UNESCO di Modena e Reggio Emilia

( Sassalbo, 30 Marzo 14 )

E' nelle librerie il volume con gli "atti" del convegno su "Diritti umani e integrazione culturale nell'area del Mediterraneo" che si è tenuto, a cura dei Club UNESCO di Modena e Reggio Emilia, il 13 dicembre 2013 a Reggio Emilia. Proponendo i testi integrali delle relazioni, degli interventi e delle proposte, l'opera consente di aggiornare le conoscenze sulle strategie dell'UNESCO, sulle iniziative realizzate dal Forum Internazionale delle Donne del Mediterraneo nonché sulle scelte anticipatrici, di solidarietà con la lotta all'apartheid e di attività per le pari opportunità e per la tutela delle donne in difficoltà, da parte della città di Reggio Emilia. Di tali contesti hanno relazionato Irina Zoubenko-Laplante, Maria Paola Azzario Chiesa, Natalia Maramotti e Mirco Carrattieri. Gli interventi dei relatori sono strati coordinati da Walter Baricchi, presidente del Club UNESCO di Reggio Emilia, al quale si deve anche l'illustrazione della proposta di inserimento del Castello di Canossa nell'European Heritage Label, mentre Silvio Cari Gallingani ha illustrato un progetto di riconoscimento come patrimonio immateriale dell'area di produzione del Formaggio parmigiano-reggiano e Giuseppe Vignali, direttore del Parco nazionale dell'appennino Tosco Emiliano, la creazione di una Riserva MaB-UNESCO nel Parco dell'Appennino Tosco-Emiliano. L'evento si è svolto nel ricordo di Nelson Mandela (deceduto pochi giorni prima del convegno) ed ha commemorato le iniziative solidaristiche con l'Africa australe del reggiano Giuseppe Soncini. All'iniziativa hanno partecipato a vario titolo 38 Club e Centri UNESCO italiani. La Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO e la Federazione Europea dei Club UNESCO hanno concesso il loro patrocinio.

Il volume è corredato di immagini del convegno, di momenti dei rapporti tra Reggio Emilia e il Sud Africa e di foto di un recente reportage sul Sahrawi.

Il volume sollecita ad "agire i diritti umani" per andare oltre l'incitamento o la richiesta di condivisione, inserendone la pratica tra le prassi quotidiane e  rivendicandone applicazione coerente e continua da parte delle Organizzazioni locali e internazionali.

"Agire i Diritti Umani", a cura di Carlo Pellacani, pp. 90, ill., Euro 10,00: è prenotabile presso il Club UNESCO di Modena (clubunesco.mo@virgilio.it) oppure presso l'editore (mailto:edizioniconsulta@virgilio.it).%20Per maggiori è possibile contattare la Consulta, librieprogetti, Via Pariati, 2 – 42123 Reggio Emilia. Tel. +39 0522 283023. E-mail: edizioniconsulta@virgilio.it.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr