Idee e progetti per l'Appennino nella Rete UNESCO

Partecipazione e condivisione della candidatura al MaB

( Sassalbo, 01 Aprile 14 )

Sabato 5 aprile 2014 a Marola (Carpineti, RE) presso l'Albergo 'Marola' in Via Bismantova n.2, Località Pian del Lago, il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano organizza, su sollecitazione della Pro Loco Marola, un incontro di partecipazione e condivisione della candidatura alla Rete UNESCO Man and Biosphere (MaB).

Si tratta del primo di una serie di incontri che il Parco organizzerà in collaborazione con le istituzioni locali e i soggetti socioeconomici del territorio, al fine di raccogliere importanti stimoli per la stesura della candidatura e discuterne le strategie e i contenuti con le comunità locali e gli stakeholders. A tal scopo, in particolare, nel pomeriggio di sabato si terranno dei "Gruppi di lavoro" aperti a tutti gli interessati, durante i quali i partecipanti potranno dare contributi utili alla candidatura MaB UNESCO su temi: Eco-Turismo, Agricoltura di montagna, Tutela e valorizzazione dei beni naturali e storici.

Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano ha avviato un processo di candidatura per l'adesione alla rete mondiale delle aree MaB (621 in 17 paesi) dei territori del crinale appenninico e collinare delle provincie di Reggio Emilia, Parma, Massa Carrara e Lucca. Il Programma MaB (Man and Biosphere) UNESCO  ha lo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e capacity-building. L'adesione alla rete delle aree MaB UNESCO rappresenta per l'Appennino Tosco Emiliano una grande opportunità di promozione internazionale delle sue caratteristiche di maggior valore, ma ancor di più una occasione di crescita culturale. Significa investire nelle motivazioni e nella formazione delle risorse umane, soprattutto dei giovani, per farli rimanere sul territorio e diventare protagonisti di una rinascita sociale ed economica.

Gli approfondimenti sulla candidatura a MAB possono essere visionati e commentati sulle pagine del blog www.parcoappennino.it/uomo.biosfera In questa sezione del sito, immediatamente dopo l'incontro di sabato, saranno disponibili gli interventi dei relatori e un report del seminario.

L'incontro di Marola è stato sollecitato al Parco dalla Pro-loco così come tutti i soggetti socio-economici del territorio oggetto della candidatura possono fare.

Programma della giornata

Ore 10.00 Saluti introduttivi - Stefano Baldelli, Vice Sindaco di Carpineti

  • La candidatura dell'Appennino Tosco Emiliano a MaB UNESCO - Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano
  • Azioni di coordinamento per la valorizzazione e fruizione sostenibile della Val Tassobbio - a cura del Comune di Casina
  • Castagneto e dintorni: utilizzo del prodotto per il recupero del paesaggio - a cura di Terra delle Valli S.n.c.
  • Operatori in rete per il turismo sostenibile in Appennino - a cura di Ideanatura S.n.c.

Ore 14.30 Gruppi di lavoro durante i quali tutti i partecipanti potranno offrire stimoli e dare contributi utili alla candidatura MaB UNESCO su temi: Eco-Turismo; Agricoltura di montagna; Tutela e valorizzazione dei beni naturali e storici.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr