Febbre da Olimpiadi anche tra i Parchi

Parchi di Mare e d’Appennino: koinè di culture, paesaggi e sapori

( Sassalbo, 07 Agosto 12 )

Febbre da Olimpiadi anche tra i Parchi che dal 10 al 19 agosto si sono dati appuntamento alla XXIV edizione del Festival di ecologia, solidarietà e cultura, organizzato da Legambiente a Rispescia (Grosseto) nel Parco regionale della Maremma.

I Parchi Nazionali dell'Appennino Tosco Emiliano, delle Cinque Terre e il Parco regionale Montemarcello Vara-Magra fanno squadra e insieme, il 12 agosto, partecipano alla III edizione delle Olimpiadi dei Sapori dei Parchi, organizzate a Festambiente in collaborazione con Federparchi.

L'Area Vasta, a cavallo fra Emilia-Romagna, Liguria e Toscana, è ricca di produzioni tipiche di alta qualità e vanta una cultura eno-gastronomica di valo­re. Il progetto strategico 'Parchi di Mare e d'Appennino' valorizzare questa straordinaria koinè di sapori, ponendo le basi per creare una rete con i produttori e gli operatori del settore che si trovano in questi territori. Le tante eccellenze agroalimentari ed enologiche diventa così il miglior biglietto da visita di un Area Vasta capace proporre sapori e pae­saggi diversi nella loro tipicità e di intercettare flussi di turismo consapevole, proponendo itinerari, pacchetti turistici e percorsi che si snodano in poche ore dalle coste del Levante Ligure ai ghiacciai del crinale d'Appennino.

Sapori e paesaggi che, anche nel prossimo autunno, saranno protagonisti del concorso Menu a Km zero: un percorso del gusto che vede, di anno in anno, una sempre maggiore partecipazione di ristoranti, produttori e degustatori.

Alle Olimpiadi dei Sapori i nostri campioni saranno il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, il Miele D.O.P. della Lunigiana, il Pesto, le Acciughe e il Vino D.O.C. delle Cinque Terre.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr