Un'estate per scoprire il Parco Nazionale

Superare se stessi e le aspettative

( Sassalbo, 12 Luglio 12 )

Passo passo i giovani esploratori scoprono il Parco e, divisi in tanti gruppi, giocano, crescono, si bio-divertono. Tutte le loro scoperte vengono raccontate nel blog del Parco Nazionale www.parcoappennino.it/blog a loro dedicato. Commenti foto e racconti diventano un e-libro accessibile e divertente.

Su queste pagine abbiamo raccontato l'avventura dei bimbi che da Ligonchio, nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, sono partiti il 30 giugno per raggiungere il Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il primo campo estivo itinerante con gli asini "dal Parco...al mare" si è concluso domenica con un bagno nelle acque del mare di Monterosso.

Bambine e bambini delle scuole di Reggio Emilia, della provincia di Modena e di Carpi, hanno percorso a piedi, per la prima volta, un tragitto antico, grazie anche all'aiuto e al sostegno di un piccolo gruppo di asine che hanno segnato il passo. Tre chilometri l'ora, anche sei ore di cammino al giorno. Nessuno, neppure le cinque esperte guide adulte, sono tornate a casa come quando erano partite. Tutti sono cresciuti in quest'esperienza, anche i piccoli, le mascotte del viaggio.

Da Ligonchio i nostri piccoli esploratori sono partiti come tante gocce d'acqua che dal monte arrivano al mare. E sempre a Ligonchio l'Atelier delle Acque e delle Energie, 'Di Onda in Onda', continua la sua attività estiva e raggiunge quota 1264. Tanti sono, infatti, i bambini e gli adulti che in questi primi sette mesi del 2012 hanno partecipato alle attività dell'atelier. Un successo per il Parco Nazionale e per Reggio Children. Un bilancio complessivo, quello delle attività formative del Parco Nazionale che non fa che superare le aspettative.  

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr