Menu a Km0: ecco i vincitori

La Valle dei Cavalieri (RE), Montagna Verde (MS) e Rifugio Monteorsaro (RE)

( Sassalbo, 14 Dicembre 11 )

Si è conclusa ieri, con la designazione dei vincitori, la terza edizione del concorso "Menu a Km Zero", rassegna enogastronomica, nata da un'iniziativa di Coldiretti, promossa dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e della Comunità Montana dell'Appennino Reggiano. Una manifestazione ideata per contribuire a rafforzare il connubio indissolubile tra rispetto per l'ambiente, valorizzazione delle produzioni tipiche e qualità alimentare.

Vincitore del 'Menù a Km Zero 2011' l'Agriturismo Valle dei Cavalieri di Succiso, Comune di Ramiseto (RE), al secondo posto l'Agriturismo Montagna Verde di Licciana Nardi (MS), e al terzo il Rifugio Monteorsaro di Villa Minozzo (RE). Tre strutture che in cucina vedono impegnati chef under trentacinque. Il più vecchio ha 33 anni ed è proprio il vincitore, Emiliano Pedrini.

Anche quest'anno i ristoratori dell'Appennino non hanno voluto mancare all'importante appuntamento che consacra l'Autunno alla buona tavola e ai tanti prodotti che compongono il Paesaggio Alimentare d'Appennino. Trentadue i Menu che si sono contesi la vittoria. Sessantaquattro le produzioni agroalimentari d'eccellenza, usate come i colori su una tavolozza, che hanno permesso agli chef del crinale di colorare i loro menu, serviti per otto fine settimana da ottobre a novembre.

Le premiazioni della rassegna, come per la precedente edizione, sono un'occasione per presentare a un gruppo di giornalisti della stampa nazionale l'Appennino e la sua gente, cultura e le tradizioni, ma anche la generosità di tanti che, tra i primi, hanno offerto aiuto e solidarietà alle popolazioni colpite dall'alluvione. I giornalisti, infatti, hanno avuto modo di incontrare i Sindaci del territorio e una delegazione dei volontari che da Ramiseto sono partiti alla volta di Aulla.

Nei due giorni che hanno trascorso in Appennino, i rappresentanti della stampa hanno avuto modo di visitare diverse realtà produttive, come Succiso, Gazzolo e Casarola. Mentre a Licciana Nardi hanno incontrato l'Associazione Operatori Lunigianensi.

«Ancora una volta Menu a Km Zero diventa un biglietto da visita per il nostro territorio - afferma Fausto Giovanelli, presidente del Parco - Sono tantissime le persone che hanno frequentato in quest'Autunno l'Appennino e che hanno lasciato un segno tangibile del loro gradimento, votando la struttura ristorativa. Il progetto 'Menu a Km Zero' dimostra di essere una giusta intuizione utile a recuperare e valorizzare il patrimonio agro-alimentare e gastronomico locale, promuovere negli esercizi di ristorazione la valorizzazione dei prodotti agro-alimentari del territorio del Parco, e non ultimo incentivare forme di turismo correlate alle eccellenze paesaggistiche in una stagione turisticamente ancora marginale come l'autunno».

I Menu vincitori:

Agriturismo Valle dei Cavalieri - Succiso, Comune di Ramiseto (RE)

Antipasto: Torta di patate, crostini di polenta al forno, ricottini
Primo piatto: Gnocchi di polenta di porri con scaglie di pecorino
oppure Gnocchetti di patate alla boscaiola
Secondo piatto: Costine di agnello impante e fritte oppure Filetto di maiale con crema di funghi
Contorno: Patate e cipolle al forno con lardo di colonnata oppure Funghi fritti
Formaggio: Pecorino
Dolce: Ricotta di pecora con miele e cacao oppure Torta di mirtilli

Agriturismo Montagna Verde - Licciana Nardi (MS)

Antipasto: Sgabei e salumi tipici del Parco, Cipollotti in agrodolce, Sformatino di farro all'uvetta e pinoli (o di zucca), Scarpacciana, Torta di porri e patate (oppure torta d'erbi o di zucche gialle), Polentina fritta con formaggio fuso e pancetta croccante (o con ragù di porcini), Pattone con ricotta o Castagnaccio
Primo Piatto: Tortelloni ai porcini con burro fuso e salvia
oppure Gnocchetti rustici di castagna con pomodorini e lardo di Colonnata
oppure Pappardelle al sugo di selvaggina
Secondo Piatto: Tagliata di manzo ai testi con radicchio selvatico e petali di Parmigiano Reggiano oppure Maialino al forno glassato al miele di castagno con frutta di stagione
oppure Agnello di pecora zerasca o massese al forno in crosta di erbette
Contorno: Patate arrosto oppure Insalata dell'orto

Rifugio Monteorsaro di Villa Minozzo (RE)

Antipasto: Antipasti misti d'Autunno
Primo Piatto: Pappardelle di Farro ai funghi oppure Tortelli di castagne burro e salvia
oppure Crema di zucca con crostini
Secondo Piatto: Rosticciana con patate arrosto oppure Coniglio alla montanara
Dolce: Torta di castagne

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr