Sammuri entra nel direttivo di Europarc Federation

Un augurio di buon lavoro dal Parco dell'Appennino Tosco Emiliano

( Sassalbo, 29 Settembre 2011 )

Lo scorso 22 settembre a Stoccolma, Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi, è entrato a far parte del direttivo di Europarc Federation, l'organizzazione che, unendo quasi 600 Istituzioni ed Enti di 38 Paesi, sovraintende alla gestione di tutte le Aree protette d'Europa.

Sammuri, primo italiano a sedere nel gruppo di governo dell'organismo, è risultato il membro più gradito, insieme al collega olandese, con i suoi 150 voti; risultato del sostegno, non solo dei 60 rappresentanti italiani, ma anche di una consistente fetta degli esponenti degli altri Paesi.

«Questa nomina, ottenuta con un largo consenso internazionale, è motivo d'orgoglio per l'intero movimento dei Parchi e delle Riserve italiane – ha dichiarato Giampiero Sammuri – e spero possa servire a rilanciare un'immagine positiva dell'Italia all'estero dimostrando la validità e qualità del lavoro che le Aree protette del nostro Paese svolgono per la tutela del patrimonio ambientale e naturalistico di tutta Europa».

Il Presidente di Federparchi metterà a servizio di Europarc Federation i suoi 25 anni di esperienza nella gestione di aree protette, con due obbiettivi principali: promuovere nuovi progetti internazionali per la conservazione della biodiversità nelle Aree protette europee e trovare risorse finanziarie per i Parchi, tema prioritario di questi tempi in Europa.

«Giampiero Sammuri ha sempre creduto strenuamente che i Parchi possano essere, se ben gestiti, non solo motore per lo sviluppo economico di un intero territorio, ma anche elemento aggregante sul piano culturale e sociale – ha ricordato Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano – Non possiamo dunque che accogliere con estrema gioia la nomina del presidente di Federparchi quale nostro rappresentante nel direttivo di Europarc Federation ed inviargli l'augurio di un proficuo lavoro».

Silvia Baglioni Ufficio Stampa Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano +39 3398270724 – ufficiostampa@parcoappennino.it www.parcoappennino.it

Condividi su
 
© 2022 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr