Gara del miglior Bargnolino fatto in casa

Una giuria speciale valuta anche il tuo Bargnolino!

Sabato 23 Ottobre 2021

Iniziativa a cura di: Rifugio Lagdei
La festa del più popolare liquore del parmense, come accade ormai da molti anni, impegnerà un sabato di metà autunno al Rifugio. Il bargnolino, che si ricava dai frutti del Prunus spinosa (il prugnolo selvatico), viene fatto da molte famiglie secondo varie ricette. A giudicare quale sia il migliore dell'annata sarà una giuria di sommelier Anag (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe). La parteciazione aperta a tutti coloro che fanno il bargnolino in casa:  i campioni dovranno esser consegnati entro le 13, e la gara durerà dalle 15 alle 17 circa. Al termine, i produttori dei tre migliori bargnolini casalinghi verranno premiati con cesti di prodotti tipici della zona.
PROGRAMMA DI MASSIMA, SOGETTO A POSSIBILI VARIAZIONI IN FUNZIONE DELLA SITUAZIONE COVID CHE CI SARà. Torna ad informarti 15-20 giorni prima per verificare che non siano cambiate le modalità della gara.
Partecipazione gratuita. Regolamento su www.rifugiolagdei.it. Dopo la premiazione alle ore 19,30  possibilità di cena alla carta (0521.889353). Informazioni gara: Rifugio Lagdei Antonio cell. 389.5519311 escursioni@rifugiolagdei.it

Luogo: Rifugio Lagdei   Comune: Corniglio (PR)  Regione: Emilia-Romagna  
Condividi su
 
© 2021 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr