Trekking a cavallo tra faggi e torbiere

Con i cavalli di Betta e Lucio in escursione fino al Rifugio Lagdei

Sabato 8 Agosto 2020

Dalle ore 9.00 - partenza da Polita di Corniglio
Iniziativa a cura di: Ranch Stella del Bosco
Partenza da Polita (854 m slm.) percorso lungo il sentiero nel bosco si arriva nella strada Prov.le breve tratto su asfalto per l'abitato in Loc.Centrale, prendiamo sentiero molto divertente e avventuroso che porta all'abitato di Bosco di Corniglio (860 m slm.) si prosegue verso località Trincera e ponte del cogno per entrare nel bosco i faggi e conifere, in quota  la splendida Piana di Lagdei, zone di torbiera ricche di emergenze naturalistiche e piccoli ruscelli. Sosta per cavalli e cavalieri presso il Rifugio di 1 h 1/2 circa. Per il rientro sentiero nel bosco di faggi per scendere loc. Ponte del Cogno quindi abitato di Bosco - si potranno ammirare antiche case in sasso con portali scolpiti a mano - per poi arrivare al Ranch.

  • Termine previsto delle attività, ore 17 circa. Difficoltà medio-alta, 3 ore andata, 2,5 ritorno, e 1/1,5 di sosta; dislivello 400 m. Abbigliamento: pantaloni lunghi, stivali da equitazione o scarponi da trekking, cap (in dotazione anche dal Ranch).
  • Costi: € 80 (pranzo al sacco, panino e bibita al Rifugio Lagdei compresi). 3 cavalli disponibili, ma possibilità anche di partecipare con il proprio In caso di tempo incerto l'appuntamento potrebbe esser spostato.
  • Prenotazione obbligatoria: cell. 338 7154757 - email vassy.e@libero.it - facebook: Ranch Stella del Bosco.

Tag: escursioni, cavallo
Comune: Corniglio (PR)  Regione: Emilia-Romagna  
Condividi su
 
© 2020 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr