Sgeric Summer School: Turismo Rurale ed Enogastronomico

Quattro giorni di lezioni, laboratori, visite ad aziende ed incontri in Lunigiana, nel cuore del parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, per imparare a fare impresa sostenibile nel settore del Turismo

Dal 4 al 7 Settembre 2019

In programma per il prossimo settembre, la prima Scuola di Turismo Responsabile e Sostenibile organizzata dai professionisti di Sigeric Servizi per il turismo, che avrà come tema il turismo enogastronomico e rurale. La direzione scientifica è a cura del Centro Studi e Ricerca della Fondazione Campus di Lucca, un'eccellenza nel panorama accademico italiano sui temi legati al turismo.

Le attività si svolgeranno tra il 4 e il 7 settembre, in diverse sedi del territorio della Lunigiana e della Riserva MAB Unesco - con base il Centro Didattico "Pieve di Sorano" di Filattiera. Alcuni incontri saranno tenuti direttamente in aziende agrituristiche e ricettive.
Ad inaugurare la Summer School, lo spezzino Dario Vergassola, noto comico e autore televisivo, che sarà intervistato da Luca Natale, Responsabile della comunicazione del Parco nazionale delle Cinque Terre. I tre giorni di lezione si svolgeranno non solo in aula, ma anche in aziende del territorio lunigianese e della Riserva MAB Unesco, per dare modo agli studenti di vivere in prima persona l'esperienza imprenditoriale e realizzare un vero progetto d'impresa turistica sostenibile. Nel percorso, saranno assistiti da docenti universitari di tutta Italia e da professionisti del settore.
La scuola si concluderà con una lectio magistralis di Silvio Barbero, vice presidente dell'Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo e fondatore di Slow Food.

Hanno collaborato alla realizzazione del programma e sono partner dell'evento l'Associazione di turismo responsabile "Farfalle in Cammino",  il Parco Nazionale dell'Appenino Tosco - Emiliano, la riserva MAB Unesco Biosfera Appennino, i comuni di Pontremoli, Filattiera, Bagnone, Licciana Nardi, Slow Food Italia e Condotta Slow Food Lunigiana Apuana, Centro Studi Turistici di Firenze, Agriturismo Montagna Verde. Sostengono il programma Confcooperative Cultura Turismo Sport Toscana, Coldiretti, CIA- Confederazione Italiana Agricoltori, Lions Pontremoli - Lunigiana, Rotary Lunigiana, Associazione Operatori Turistici Lunigiana, Associazione Italiana Turismo Responsabile.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr