Festa del Gemellaggio Tre Montagne per Tre Pecore e Prima Rassegna della Pecora Cornigliese

Dal 29 al 30 Settembre 2018

Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, i Parchi del Ducato, i Comuni di Corniglio, di Lamon, di Valgrisench in collaborazione con il Comune di Monchio delle Corti presentano: la "Festa del Gemellaggio Tre Montagne per Tre Pecore" e la Prima Rassegna della Pecora Cornigliese, realizzate grazie al prezioso contributo dei pastori dell'Appennino parmense.

Due giorni di manifestazione, 29 e 30 settembre, su ideazione e cura di Anna Kauber, a Corniglio (PR) in località ex Colonia Montana saranno l'occasione per confrontarsi su pecore e percorsi, pascoli e paesaggi, approfondimenti e progettualità nel contesto di mercato e scambi, cibo e memorie.

Durante la festa nella sala espositiva sarà allestita la mostra "Wool Art", la più grande raccolta di manufatti in lana di pecora Cornigliese, a cura di Associazione Arcadia. Al piano terra: mostra fotografica e documentale "La Pecora Cornigliese: Storia e Passione d'Appennino" a cura di Roberta Graiani e ritratti di Alessia "cruscadolores" Leporati. Presso il mercato saranno allestite le opere dell'artista Chiara Cerea, autrice delle illustrazioni della brochure del Gemellaggio delle 3 Pecore e del marchio della Rassegna della Pecora Cornigliese

Presso il boschetto al lato Ex Colonia Montana vi sarà l'esposizione degli animali degli allevatori di Pecora Cornigliese dell'Appennino parmense, mentre in Località Lumiera i pastori porteranno al pascolo le Pecore Cornigliesi


Programma

Sabato 29 settembre

Ore 10.00: "Mercatino e gastronomie delle 3 Montagne"

tutto il giorno: prodotti e specialità tradizionali con le nuove proposte
grigliate e beveraggi


Ore 10.15 Inaugurazione
Saluti di benvenuto e presentazione delle attività
Fausto Giovannelli Presidente Parco Nazionale Appennino tosco emiliano - Riserva di Biosfera MAB Unesco; Agostino Maggiali Presidente dei Parchi Ducato; Giuseppe Delsante Sindaco di Corniglio; Ornella Noventa Sindaco di Lamon; Riccardo Morret Sindaco di Valgrisenche

Ore 11.00
Il Gemellaggio si allarga: in collegamento con Letizia Bindi e Fabio Pilla del Centro di Ricerca BIOCULT - Unimol.
Con i pastori transumanti e le pecore di razza Gentile di Puglia in via d'estinzione

Ore 11.15 Convegno "Percorsi di valorizzazione della filiera della carne: quale futuro?"
Esperienze dei 3 territori:

 

  • Cornigliese: il nuovo presidio Slow Food: Agostino Maggiali Presidente dei Parchi Ducato;  Antonella Ferrari, fiduciaria Condotta Slow Food Parma; Rappresentante Araer - Associazione Regionale Allevatori dell'Emilia Romagna
  • Rosset: Daniele Morzenti Presidente sez. ovi-caprina Arev Associazione Regionale Allevatori Valle d'Aosta e allevatore di Rosset; Diego Bovar Arev
  • Lamon: Associazione Fea de Lamon - Istituto Agrario Feltre e con Fabio Amadei, docente di storia e cultura, ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana

Altre esperienze
le novità emiliane di Luciano Orsi (Macelleria Orsi) e macelleria Le Carni e dalla Sardegna con Michelangelo Salis (macelleria I Salis)

Ore 13,00
"Parlar di cibo, mangiando...chiacchiere in libertà" le specialità dei tre territori con produttori - esperti - cuochi - trasformatori
con Danilo Gasparini docente di storia dell'agricoltura e dell'alimentazione Unipd; Annacarla Tredici giornalista La Repubblica-Sapori e allevatrice; Alberto Spisni Unipr - ONAS Organizzazione Nazionale Assaggiatori Salumi; Marino Marini - bibliotecario ALMA La Scuola Internazionale Cucina Italiana; Carlotta Beghi focal point Parma Città Creativa Unesco della Gastronomia; Paolo Piacentini presidente di Federtrek, autore del libro "Appennino atto d'amore"; Giorgia Canali Comitato Esecutivo Nazionale Slow Food Italia.

Conduce: Michele Crippa, gastronomo

Ore 14.45 "Appennino atto d'amore"
incontro con l'autore del libro Paolo Piacentini  - conduce  Fausto Giovannelli

Ore 15.30 "Meglio che un giorno da leone, 1000 anni con le pecore"
presentazione delle tre razze ovine e dei loro pastori
Alberto Sabbioni Unipr - Cinzia Finotto Arev -  Luca Fontanive Istituto Agrario Feltre

Ore 16,00 Rassegna della Pecora Cornigliese - Presidio Slow Food
Saluti delle autorità
Consegna riconoscimenti ai pastori di oggi e di ieri a cura dei Parchi del Ducato

tavola rotonda "Quale futuro per la Pecora Cornigliese?" criticità e strategie

a seguire
"Pastori si nasce?" chiacchiere in libertà coi pastori e allevatori di Pecora Cornigliese

Ore 17.30 "Racconti sul filo di tre lane"
laboratorio collettivo della lana con le tessitrici: Elisa Marchesin (Parma) / Les Tisserands  (Valgrisenche)  / Serena Turrin  (Lamon)

Ore 18.30 "La memoria in cammino"
racconti e letture della civiltà pastorale dei 3 territori

Ore 19.30 "Aree Interne. Per una rinascita dei territori rurali e montani"
Premio speciale "Parco Majella"
presentazione libro
Interviene il curatore del volume Rossano Pazzagli

segue aperitivo

Ore 20.30: Ristorante Claudia
"Le eccellenze della enogastronomia sarda" specialità della tradizione pastorale di Sardegna
cena su prenotazione a cura di: Michelangelo Salis (I Salis) con Alberto Lambertini e Patrizia Pensieri

Ore 21.30: Albergo LA VIASA
proiezione del docufilm 'Tre volte al tramonto' alla presenza degli autori Mario Ferraguti e Andrea Rossi

 
Domenica 30 settembre

Ore 10,00 "Mercatino e gastronomie delle 3 Montagne"
tutto il giorno prodotti e specialità tradizionali con le nuove proposte
grigliate e beveraggi

Ore 10,15 Convegno "Le Terre Alte dei pastori" paesaggi identitari: tradizione e trasformazione
Giuseppe Vignali Direttore Parco Nazionale Appennino tosco emiliano; Filippo Tantillo coordinatore scientifico Comitato Nazionale per le Aree Interne; Riccardo Fortina Associazione Italiana per la tutela delle Razze Autoctone a Rischio di Estinzione; Silvia Passerini vice-presidente Rete del Ritorno; Rossano Pazzagli Unimol - ArIA Centro di Ricerca per le Aree Interne e gli Appennini; Danilo Gasparini docente di storia dell'agricoltura e dell'alimentazione - Unipd; Vittorio Ducoli Direttore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino; Vanessa Pallucchi vice presidente Nazionale Legambiente; Andrea Grignaffini critico enogastronomico.

ore 13: Ristorante Claudia "la pecora secondo gli chef"
variazioni sul patrimonio gastronomico dei pastori
pranzo su prenotazione a cura di Chef to Chef Associazione Emilia Romagna Cuochi
chef A. Lambertini - Ristorante Claudia, Corniglio
in collaborazione con ALMA Scuola Internazionale di Cucina Italiana

Pomeriggio

Ore 13 - 15 laboratorio creativo per bambini, a cura di Chiara Cerea

Ore 15 Legambiente "Pecore per la Biodiversità" storie di pascoli, erbe e animali
i temi complessi della biodiversità
a cura di Emanuele Fior naturalista

dalle ore 16,30 alle ore 18,30 - Località Lumiera
mostra morfologica della razza Cornigliese
concorso
giuria presieduta da Alberto Sabbioni

dimostrazione di sheepdog a cura dei pastori di Pecora Cornigliese (Presidio Slow Food)



Organizzazione generale della manifestazione a cura della Cooperativa 100 Laghi in collaborazione con Slow Food, Legambiente, Chef-to-Chef, la Scuola Intarnazionale di Cucina Italiana ALMA.

Media partner La Gazzetta di Parma.

Info: www.facebook.com/events/217418428918882
Contatto: cell. 347/7974442


Tag: gastronomia
Luogo: Località ex Colonia Montana   Comune: Corniglio (PR)  Regione: Emilia-Romagna  
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr