Due giorni al Passo di Pradarena: Carpe Diem

Dal 17 al 18 Febbraio 2018

Una due giorni a cavallo tra due regioni: La Toscana e l' Emilia-Romagna sul confine che divide le provincie di Lucca e Reggio Emilia, cammineremo con le ciaspole lungo i sentieri del sentiero 00 e saremo ospiti della splendida location del Rifugio Carpe Diem uno dei presidi storici dell'alta Garfagnana a pochi passi dal comune di Sillano.

Logistica:

Sabato 17/02: Ritrovo ore 15.30 al Passo Di Pradarena
Controllo kit e partenza escursione ed avvicinamento al rifugio

Domenica 18/02: rientro alle macchine per il dopo pranzo

Kit:

Scarponi da montagna (no scarpe trail)
Zaino min 20lt
Pranzo al sacco e acqua minimo 1,5 lt per domenica 28 (volendo si può prenotare direttamente al rifugio)
Abbigliamento invernale impermeabile
Ghette
Cambio per la sera e per la notte
Cambio eventuale da lasciare in macchina per Domenica 28/01
Ciabatte e\o scarpe di ricambio da tenere in rifugio, no si può entrare con le scarpe sporche e bagnate dall'escursione.
Asciugamano 
Prodotti per l'igiene
Tappi per l'orecchie (facoltativi ma molto consigliati)

Costi:

Guida 2 gg 20 euro
Nolo ciaspole (per chi non le ha): 10 euro
Dormire e prima colazione: 30 euro (Si dormirà in camerata)

Per prenotarsi è necessario inviare una mail a info.wildtrails@gmail.com oppure compilando il form dell'evento su www.guidewildtrails.com indicando se avete le ciaspole e se volete il panino al rifugio per il 18, inoltre è necessario che indichiate eventuali diete o intolleranze alimentari.


Tag: ciaspole, ambiente, famiglia
Luogo: Passo di Pradarena   Comune: Ventasso (RE)  Regione: Emilia-Romagna  
Organizzatore: Wild Trails Guide Escursionistiche
Info Email: info.wildtrails@gmail.com
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr