17 Febbraio 2018 ore 17:30

Descrizione: In collaborazione con proloco di Civago, affascinante ciaspolata notturna attraverso gli antichi sentieri di Civago illuminati dalla luce delle stelle.

Durante l'escursione verrà offerto vin broulè, the caldo per tutti i partecipanti.

Al termine dell'escursione si potra' apprezzare la cucina tipica Montanara in locale convenzionato (costo a parte)!

Tempi stimati e dislivello: circa 2,30h

Difficoltà: Media Facile, adatta anche a bambini sopra gli 8 anni

Orario e posto del ritrovo: bar Centrale di Civago per le ore 17.30 (partenza ore 18.00)

Cosa portare: vestiario adeguato alla stagione e scarponi impermeabili. Uno snack e qualcosa da bere (possibilmente una bevanda calda), luce frontale (nel caso non se ne disponga, contattare preventivamente l'organizzazione).

Come vestirsileggere l'articolo a questo link

Costi: Tesserati Passi da Gigante 10,00€ minori di 14 anni 5,00€ non tesserati 15,00€

Noleggio ciaspole e bastoncini: 5,00€ (da richiedere al momento della prenotazione)

Locali nella zona: dopo l'escursione è possibile fermarsi a cena presso un locale convenzionato della zona (costo a parte)

Possibiltà di pernottamento in zona, previa richiesta

Come arrivare: il posto di ritrovo è il bar Centrale di Civago per le ore 17.30 (partenza ore 18.00)

DA REGGIO EMILIA 

Si prende la Statale 63 (p.sso del Cerreto - Spezia) fino a Felina; poi si imbocca a destra la SP 64 fino a Gatta; poco oltre il ponte sul Secchia, si segue a destra la SP 9 per Villa Minozzo; si prosegue dritto verso la Val d'Asta, si attraversa Cervarolo e si giunge a Civago; distanza: 75 km, tempo: 1h e 20

DA MODENA

Proseguire verso Sassuolo e raggiungere la statale 486 che da Castellarano porta verso Cerredolo. Arrivati a Ponte Secchia, poco prima di Cerredolo, svoltare a destra seguendo Villa Minozzo. Proseguire senza deviazioni fino all'abitato di Gatta, girare a sinistra seguendo le indicazioni per Villa Minozzo e successivamente Civago, come scritto nelle indicazioni sopra.

DA PARMA

Proseguire lungo la Via Emilia fino a Sant'Ilario d'Enza, alla rotonda oltre il paese girare all'ultima uscita verso Montecchio e seguire per San Polo d'Enza. Giunti a San Polo proseguire verso Quattro Castella e Puianello. Arrivati a Puianello si gira a destra immettendosi nella Statale 63. Da qui proseguire come descritto nelle indicazioni da Reggio Emilia.

DA TOSCANA E LIGURIA

Dalla Toscana si può raggiungere Civago attraverso il passo delle Radici, venendo dalla Garfagnana, oppure dalla statale 63 del Cerreto se si arriva dalla Lunigiana o dalla Liguria.

Contatti: info@passidagigante.it

Alessandro

340.2279205

alessandro@passidagigante.it

Davide

349.5852699

davide@passidagigante.it

Chiara

333.9874013

chiara@passidagigante.it

Non hai l'attrezzatura? Non preoccuparti! Offriamo il servizio noleggio di bastoncini e racchette, contattateci per conoscere la disponibilità.

Chi ci accompagna: Le guide di Passi da Gigante s ono associati all'AIGAE e sono GUIDE ASSICURATE (come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associati AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna)

Per maggiori informazioni sulle nostre escursioni invernali clicca il link ESCURSIONISMO INVERNALE

Prenotazione obbligatoria

L'organizzazione si riserva di annullare o posticipare a data da destinarsi l'evento, in caso di maltempo o mancanza di iscrizione minima. La decisione verrà comunicata a tutti i partecipanti tramite telefono, sito internet e facebook (le eventuali caparre richieste verranno rimborsate).

N.B.: Qualora il manto nevoso fosse assente o insufficiente per l'utilizzo delle ciaspole l'evento è comunque garantito e si effettuerà una normale escursione in notturna senza ciaspole.

Comune: Villa Minozzo (RE)  Regione: Emilia-Romagna  
Organizzatore: Passi da Gigante
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr