Il Lupo nel Parco: chiacchiere e ululati nel bosco

Chiacchierata sul lupo con gli esperti ed escursione notturna con dimostrazione di wolf houling (emissione di ululato)

18 Novembre 2017

Iniziativa a cura di: Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano
Una bella serata a parlar di lupi con gli esperti del Wolf Appenine Center (il gruppo di lavoro sul lupo appositamente costituito nel Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano). La serata inizierà alle 17 in Rifugio con un incontro aperto a tutti, in cui si parlerà del lupo a 360 gradi: caratteristiche e problematiche connesse alla sua presenza. Alle 21, dopo la cena insieme, per chi vuole, la serata proseguirà con una piccola uscita durante la quale si farà la dimostrazione di una tecnica di studio: il wolf houling (verrà emesso un ululato con il megafono e seguirà qualche minuto di ascolto nel buio in silenzio per individuare eventuali risposte).
Dislivello massimo 200 m, percorrenza soste escluse 2 ore, rientro ore 23,30 - 24 massimo. Necessario abbigliamento e calzature da escursione invernale. Torcia, preferibilmente frontale. Incontro pomerdiano gratuito. Uscita serale: 10 euro adulti, minori 12 anni gratis. Possibilità di pernottare al Rifugio a partire da 36 euro. Info e prenotazioni obbligatorie incontro ed escursione: escursioni@rifugiolagdei.it - cell. 328.8116651

Luogo: Rifugio Lagdei   Comune: Corniglio (PR)  Regione: Emilia-Romagna  
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr