3° Workshop Fotografico di Misha Cattabiani

Domenica 14 Aprile 2013
  • Location: Cascatelle Parma del Lago Santo e di Badignana, Lagoni.
  • Luogo di ritrovo: Rifugio Lagdei
  • Ora: 9.00
Durante la giornata si affronteranno i seguenti punti chiave teorici fotografici: Impostazioni base della fotocamera digitale, l'inquadratura e la composizione, la luce e l'esposizione, il diaframma e la profondità di campo, i tempi di scatto, le ottiche, i filtri, il bianco e nero e il colore.
Il workshop si svolgerà intervallando le parti teoriche a quelle di pratica in una chiave di lettura fotografica paesaggistica con cascatelle e corsi d'acqua con un'attenzione particolare al bianco e nero. Consigliato l'uso del cavalletto.
Al termine della giornata rilascerò una dispensa fotografica e l'attestato di partecipazione.
Per garantire massimo supporto a tutti i partecipanti saremo in 2 fotografi: fotografo docente Misha Cattabiani e fotografo di supporto Erik Concari.
  • Tempo indicativo di percorrenza soste escluse: 1h totale.
  • Dislivello: 50mt.
  • Orario di rientro previsto: 17.30
  • Grado di difficoltà: facile
  • Costo: Euro 50.00
  • Info e prenotazioni: mishacattabiani@yahoo.it - Cell. 347/3033914
  • Numero min/max: minimo 2 massimo 8 partecipanti obbligatoria la prenotazione. Possibilità di venire accompagnati.
  • Info: vestiario a cipolla (a strati), impermeabile, scarpe da trekking.
  • Pranzo: al sacco.

Tag: workshop, fotografia
Luogo: Cascatelle Parma del Lago Santo e di Badignana, Lagoni   Comune: Corniglio (PR)  Regione: Emilia-Romagna  
Info Email: mishacattabiani@yahoo.it Info line: 347/3033914
Condividi su
 
© 2022 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr