Dal 5 al 7 Agosto 2011

Ormai da 12 anni l'Ass. Storico Culturale La Valle dell'Aquila e l'Associazione Turistica Pro-Loco, propongono nel Mese di Agosto la Rievocazione del Mercato Medioevale nel Borgo Malaspiniano di Gragnola, frazione del Comune di Fivizzano sita all'incrocio dei Torrenti Lucido ed Aulella,  difesa nei secoli dalla maestosa mole di Castel dell'Aquila (visitabile) e sormontata dalla splendida cornice delle Alpi Apuane, a pochi passi da Equi Terme.

La manifestazione che si articola tra le antiche botteghe del Borgo dal 5 all' 7 Agosto, è divenuta per il suo genere la più apprezzata nella Lunigiana. Partecipano oltre 100 espositori di artigianato e prodotti tipici Lunigianesi, 400 figuranti, sbandieratori, Gruppi Storici e Folcloristici provenienti da tutta Italia, Nobili, Cavalieri e Armigeri che ripropongono un  Medioevo magico e goliardico che coinvolge tutti gli abitanti di Gragnola ma anche i visitatori, che vengono rapiti dall'atmosfera e dal fascino del luogo. Per il secondo anno verrà inoltre proposta una giostra di cavalieri che si sfideranno in singolar tenzone per il palio di Castel dell' Aquila.

Gragnola è raggiungibile tramite: Ferrovia Aulla-Lucca, SR 445 della Garfagnana. 


Tag: mercati, prodotti tipici, storia, artigianato
Luogo: Gragnola   Comune: Fivizzano (MS)  Regione: Toscana  
Info Email: info@comune.fivizzano.ms.it Info line: 0585/942138
Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr