Centro Visita Albergo Ristorante Val Dolo

Piazza U. Monti, 1
42030 Civago (RE) | Localizza sulla mappa
Comune: Villa Minozzo

Tel. 0522807376 - 3471381117
E-mail: info@albergovaldolo.com
Web: www.albergovaldolo.com

L'Albergo
L'Albergo Val Dolo è situato a Civago, piccola frazione dalle spiccate vocazioni turistiche dell'Appennino Reggiano, nel Comune di Villa Minozzo. Recentemente l'hotel è stato ristrutturato in stile caratteristico e in armonia con l'ambiente circostante, utilizzando materiali del luogo quali pietra e legno. La gestione famigliare dell'hotel permete un servizio curato e professionale, ma allo stesso tempo amichevole e caloroso; motivo per la quale l'Albergo val Dolo diventa la meta ideale per un tranquillo e rigenerante week-end in montagna o una vacanza vera e propria lontano dal caos delle città.
Tradizione e modernità trovano il giusto equilibrio per una vacanza nella quale risparmio e qualità si abbinano in modo naturale.

Civago
Civago, situato vicinissimo al crinale e ad un passo dai rifugi d'alta quota, è punto di partenza per escursioni e gite nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, del quale l'hotel è punto informativo. Il paese si sviluppa in borgate ricche di testimonianze storiche, circondate da orti, pascoli e castagneti, fonte di reddito nel passato ma ancor oggi molto curati. Le borgate sono collegate da antichi sentieri che permettono rigeneranti passeggiate nel bosco a cercare funghi, castagne e mirtilli ma anche un tuffo nel fiume Dolo che percorre tutto il paese in estate e una ciaspolata nel periodo invernale.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr