Centro Visita Agriturismo Montagna Verde di Apella

Via per Apella, 1
54016 Licciana Nardi (MS) | Localizza sulla mappa
Comune: Licciana Nardi

Tel. 0187/421203 - 392/9963407
E-mail: info@montagnaverde.it
Web: www.montagnaverde.it

Nel versante sud dell'Appennino, affacciato sulle Alpi Apuane, sorge il borgo di Apella con la sua antica Torre, sede dal 1995 dell'Agriturismo Montagna Verde, ora Centro Visita del Parco.
In un territorio ancora autentico, il turista può ritrovare intatte la cultura e la natura della Toscana, la regione più bella al mondo.

L'Agriturismo offre camere e miniappartamenti ricavati dal recupero e dal sapiente restauro dell'antico Borgo di Apella. Un'ottima cucina tradizionale propone piatti tipici lunigianesi come torte d'erbi, testaroli, pattone. Piscina scoperta, noleggio di attrezzature sportive, vendita di prodotti tipici di produzione propria tra cui il miele di castagno e acacia DOP della Lunigiana, farina di castagne DOP e farina di un antico mais ottofile, sono solo alcuni dei servizi che l'ospite, amante del mangiar bene e vivere sano, può trovare. Annesso all'agriturismo un Bioparco in cui conoscere varietà locali di piante e frutti e animali della Lunigiana.
Una fitta rete sentieristica di comunicazione tra i borghi può essere percorsa agevolmente tutto l'anno; le mezze stagioni, marzo/aprile e ottobre/novembre sono da preferirsi per chi voglia godere della quiete e di una tavolozza di colori magici. Nelle vicinanze, da non perdere le Botteghe di Licciana Nardi e i Laboratori del Parco.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr