Geoguida - Carta Geologica - Escursionistica Geodiversità D'Appennino - Ghiacciai Scomparsi e grandi frane nel crinale parmense (Scala 1:17000)

La Geoguida offre la possibilità di conoscere alcuni geositi dell'Appennino parmense. 
Da un lato del pieghevole possiamo comprendere le forme del paesaggio lasciate dagli antichi ghiacciai: le conche che ospitano i laghi e le torbiere, i circhi glaciali e i depositi morenici, ambienti preziosi e di valore naturalistico; dall'altro lato conoscere una grande frana, una delle più grandi d'Europa che ha sconvolto i luoghi abitati e il territorio di Corniglio.
La carta contiene anche informazioni generali su Parco Nazionale, Geositi, Siti Rete Natura 2000 e Riserva MaB Appennino Tosco Emiliano.
  • Formato: 11x20 cm (chiuso) - 88x60 (aperto)
  • Scala: 1:17000
  • Prezzo: gratuito

Note: La Geoguida è stampata su "Petra", un materiale antistrappo e waterproof, riciclabile, composto dall'80% di carbonato di calcio e il 20% di resine non tossiche. La geoguida è scaricabile anche in formato digitale.

Condividi su
 
© 2022 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr