Premiazione del “Menu Km Zero” in EXPO 2015

Vi racconterò questa premiazione dagli occhi di uno spettatore: lo stesso spettatore che ha passato molto tempo con tutti i partecipanti di questa Edizione 2014/2015, riprendendoli nei loro migliori momenti.

2Giovedì 11 giugno, sono le 15 quando mi trovo a percorrere il Cardo, diretto verso il Padiglione COLDIRETTI: continuo a pensare che proprio il Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano, proprio il Menu Km Zero, è qui all’EXPO 2015 di Milano! Di certo un bel passo avanti per tutti quanti.

1Salgo le scale per raggiungere la Terrazza dove sono in atto i preparativi per la premiazione e per l’Apericena offerta da ALMA: un check dell’audio e video ed è ok, un assaggio del cibo ed è ok, quindi ora mancano solo i veri Protagonisti di questo concorso!

Ed eccoli arrivare uno ad uno. Molti di loro mai stati a Milano, specialmente ad EXPO; tutti quanti hanno un bel sorrisone stampato in faccia, felici di rivedersi tutti proprio in questo importante posto per la Premiazione!

43E si comincia in perfetto orario, prima con le varie menzioni e poi con la premiazione dei 3 classificati: (1°) Ristorante Pizzeria da Claudia di Corniglio (PR)(2°) Ristorante La Nuova Jera di Bagnone (MS)(3°) Rifugio della Pietra di Castelnovo ne’ Monti (RE).

Fatta qualche foto istituzionale, siamo tutti pronti a brindare!
Ed è qui che ho l’opportunità di parlare con gli Chef, i Sindaci, i direttori di ALMA, del Parco e di Coldiretti, notando che hanno tutti a cuore questo bellissimo progetto per il territorio.
Verso sera termina questa bella giornata, fatta di emozioni e incontri, ma anche di buon cibo e fantastici progetti!

5

Ristorante Miramonti – Comano (MS)

È tardo pomeriggio quando ci mettiamo alla guida della nostra macchina, che stiamo portando su e giù per un fitto percoso Enogastronomico nell’Appennino Tosco-Emiliano!

Sembrava quasi che stessimo per perderci, quando ecco arrivare verso di noi Umberto, proprietario e chef dell’Albergo Ristorante Miramonti. Lo seguiamo fino all’albergo dove finalmente riusciamo a sistemarci e “ricaricare le batterie” con una bella doccia calda.

Senza-titolo-1
19.00: ora di… riprese!
Scendiamo nella sala da pranzo dove ci aspetta Umberto e Laura, con cui parliamo a lungo di Comano, della sua tradizione e della storia dell’albergo, che deve la fondazione agli antenati di Umberto!
Mentre li ascoltiamo parlare, risalta subito agli occhi la loro passione e la loro volontà di valorizzare il loro territorio, non tanto tramite le parole, ma più tramite i fatti – anzi – i piatti!

Senza-titolo-2
Ed ecco che Umberto comincia le preparazioni del Menu Km Zero del Ristorante Miramonti: un menu semplice ma completo in ogni portata, che racchiude gli studi gastronomici fatti dallo chef e contemporaneamente una qualità ricercata alle radici della sua storia familiare.

Menu

Piccole tradizionale della Lunigiana

Tortino di cipolle rosse di Treschietto su “Bagna” dell’Appennino e passatina di fagiolo di Bigliolo

Gnocchetti di castagne saltate con cimo e “capra campa” caprino erborinato, filo di miele DOP della Lunigiana

Variazioni di agnello testa nera di Comano e sapori della Montagna

Morbido di castagne, salsa di fichi e pera lombardina al vino rosso

Senza-titolo-3

Assaggio dopo assaggio, sorso dopo sorso, la cena passa in men che non si dica.
Una cena in compagnia dello chef che, finito il servizio, si siede con noi a tavola per parlare ancora un po’ e introdurci nel suo mondo a “km zero”.

Dalle castagne al formaggio di capra prodotto da un amico produttore, i gusti autentici persistono ancora sul palato.

Senza-titolo-4Insomma, un posto che vuole essere un “faro” nella zona della Lunigiana, per continuare a portare avanti nel tempo la tradizione e il gusto genuino del Km Zero.