Ristorante La Pioppa – Villa Minozzo (RE)

Oggi ci alziamo con comodo, la destinazione è abbastanza vicina e quindi decidiamo di procedere piano sulle strade del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.
Dopo mezzora di viaggio, accompagnati da un fantastico sole, arriviamo
al Ristorante La Pioppa, dove ci attende Fabio, proprietario del ristorante.

2Fabio, dopo un giro nel suo ristorante con vista sui monti circostanti, ci porta in cucina dove qualcuno è già all’opera dalla mattina! Erika, moglie di Fabio e Chef del ristorante La Pioppa.

3Appena arrivati e subito saltiamo in macchina: Fabio tiene molto ai suoi fornitori e vuole portarci a conoscere il Caseificio sociale di Minozzo, dove ad aspettarci c’è Davide che ci mostra la produzione di Parmigiano Reggiano locale, a pochi minuti di strada dal ristorante La Pioppa.

4Quando torniamo, veniamo accolti da un profumo di Tartufo che ci trasporta delicatamente attorno a Erika, intenta a cucinare il suo squisito antipasto del Menu Km Zero: “tortini di patate con tartufo su vellutata di Parmigiano Reggiano”.
Mentre
filmo l’esperta cuoca, noto la rapidità e precisione che le consentono di gestire tutta la sala de La Pioppa: un compito non da poco, reso possibile anche grazie a Fabio e altri ragazzi che aiutano dentro e fuori la cucina.

1Ma il tempo è volato e il piatto è già pronto, mentre Erika continua con le altre preparazioni. Sono le 12.30 e il languorino è inevitabile! Tutti a tavola.

Menu

Tortini di patate con tartufo su vellutata di Parmigiano Reggiano

Tris di tortelli (zucca, verdi, patate)

Arrosto di coniglio con patate al forno

Torta ai frutti di bosco

5Antipasto, Primo, Secondo, Vino e Dessert. Il pranzo scorre piacevolmente tra una chiacchiera e un boccone.
La prima sensazione (e anche l’ultima) che ci lascia questo ristorante è di serenità, tradizione e passione per ciò che si fa: una ristorazione che guarda al futuro, ma che tiene ben stretti gli insegnamenti del passato.

Perchè questo è quello che vuole tramandare il concorso del Menu Km Zero.
Passione, Tradizione, Amore per il territorio e voglia di tramandare tutto questo alle generazioni future per tenere salde le radici Tosco-Emiliane.6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *