LA MASSIMA DEL FRATE

Non ho parole, questo vento ormai è  diventato una costante atmosferica dell’Appennino! Colto da depressione micologica ormai cronica, con il ghiaccio sul ginocchio, mi viene da immaginare che……..

…il nascere o meno del nostro amato porcino è  la sottile linea di confine che distingue il vincitore dagli sconfitti in una sfida al Gioco dell’oca tra Luna, Sole, Acqua e Vento: se a vincere è  uno dei primi tre…..beh….poco o tanto Re Boleto comparira’! Ma se a vincere è  il Vento…..come al Gioco dell’oca……tutti gli altri tre tornano al punto di partenza…..ed il caldo….la luna buona….e le pioggie…non saranno valse a nulla!

PS: Certo Frate…..che ti ha proprio preso male!

AGGIORNAMENTI: Andate dove la buttata si è  fatta vedere già da qualche giorno, prima del vento, perché lì,  bene o male, qualcosa per inerzia continuerà  (Cerreto, L’agonia,  Valditacca, Ballano…..) per il resto…..lasciate perdere l’idea funghi ma godetevi una bella passeggiata sui monti! Ciao a tutti dal frate.

 

2 pensieri su “LA MASSIMA DEL FRATE

  1. ciao
    io a berceto ho aperto la sede di un gruppo di autoaiuto con approccio freudiano
    ci incontriamo 3 sere a settimana ed ognuno di noi puo’, nell’anonimato, esprimere a pieno ogni sua frustrazione con la certezza di avere un gruppo di supporto guidato da uno psicologo esperto che fa da contenitore al suo disagio.
    la prima serata ha avuto un discreto successo eravamo in 6 tutti del paese e tutti accaniti fungaioli..
    il tema che ha fatto da filo conduttore era “ma perchè” cosa ti ho fatto di male porcino di m…a.
    domani sera ci sarà il secondo incontro e l’argomento, deciso nella scorsa seduta sarà “per l’anno prossimo prendo la licenza di pesca?”
    vi aspettiamo!!

    • Bell’iniziativa sono un pò lontano per partecipare ma avrei bisogno di psicofungoterapia di gruppo, sono tre anni che non faccio un’uscita con una raccolta decorosa.

I commenti sono chiusi.