COLPACCIO FINALE

Ed in zona cesarini, quando ormai nessuno piu’ ci sperava, arriva il colpaccio del frate nel fungomercato: direttamente dal mare arriva l’unico, vero, grande straniero della squadra: LUC CHRISTMAS!

In prestito dal Parco delle Cinque Terre, LUC e’ cresciuto nel vivaio spezzino dei raccoglitori di arselle, ove ha potuto affinare la vista, ed anche grazie alla sua innata arte nel “rimbambire”  l’avversario con mille proposte, argomenti ed iniziative, e’ diventato il piu’ quotato centrale difensivo.

Certo, le arselle non sono proprio funghi, ma se vede tanti funghi quante cozze ed arselle mangia….il trofeo e nostro!

Nel frattempo vorrei anticiparvi che Rianna annusa il terreno, segno che, se il sole arriva, i prugnoli tarderanno un nulla nello spuntare: quindi a breve tratteremo dell’argomento, pero’…….ora……c’e’ la CHAMPIONS…….e noi non siamo la Juve!

Ave a tutti

3 pensieri su “COLPACCIO FINALE

  1. Verso la Champions con la maglia numero 11 sulle spalle
    “Sono stato convinto alla fine, all’ultimo minuto del fungo-mercato- dice Luc Christmas, ancora alle prese con le valige da finire- Il procuratore mi aveva anche proposto un contratto da raccoglitore di ostriche nel golfo spezzino con l’amico Varrella ma il richiamo della montagna ha avuto la meglio. E poi proprio oggi sono andato a Monterosso a far visita al convento di Fra Renato e mi sono convinto. Il connubio con Fra Ranaldo è destinato a durare nel tempo, i boschi dell’appennino saranno il mio campo e i funghi le mie prede”
    E il fatto di non essere la Juve, crediamo, ha fatto il resto.

I commenti sono chiusi.