ORA ET LABORA…..

……ma soprattutto ORATE ! A LAVORARE stiamo pensando noi….qualcuno pero’ deve PREGARE, e non poco, perche’ qui fa acqua, freddo e nebbia da tutte le parti e gestirla sara’ una bella impresa: unica arma la comprensione e solidarieta’ dei partecipanti!

IMG_7391

 

IMG_7393

 

IMG-20151002-WA0001

 

QUI CERRETO LAGHI!

Eccoci qui….in trincea, insieme ai Briganti per lo sprint finale: certo, come accoglienza al frate questa volta l’appennino ha riservato piu’ una seratina da cotechino con pure’, stile novembre inoltrato, invece del sole dello scorso anno, ma mi ristoro il morale con la nebbia bassa e la temperatura che non sa’ se esagerare a 5 gradi o rimanere tranquillamente sui 4! Non ho il coraggio di vedere il meteo, anche se dalla nascita sono ottimista! Comunque sia…….sara’ un Mondiale 2015 da veri duri, ma qualche consiglio e’ meglio comunque dispensarlo: attrezzatevi per le basse temperature, potrete finalmente spianare la nuova cuffia di lana che vi hanno regalato a Natale 2014, e non dimenticate giacconi antipioggia e bengala di segnalazione, perche’ questo secondo aspetto sara’ fondamentale: come si dice da queste parti….usate la maruga……la cosiddetta testa, senza avventurarvi in situazioni lontane e pericolose, perche’ l’appennino e’ montagna vera ed in certe situazioni la confidenza non va proprio bene.                                      Funghi: la nascita si e’ conclusa da diversi giorni, gli esperti del luogo ne attendevano un’altra in questi giorni, che pero’ forse a causa delle temperature e del vento, non e’ ancora partita, ma chi va per boschi lo sa…….da una notte all’altra le cose cambiano rapidamente: secondo la mia modesta opinione, sara’ una ricerca dove non contera’ proprio la strada da percorrere, vedo piu’ redditizio puntare a non allontanarsi troppo per aver piu’ tempo e guardar bene per terra sotto le foglie, perche’ penso che cosi’ si vincera’ il Mondiale 2015; sulla correttezza ho gia’ detto, ma mi voglio ripetere per l’ennesima volta…..la migliore garanzia a questa siete direttamente voi, per non mancare di rispetto a tutti gli altri partecipanti : lasciamo quindi a casa qualsiasi idea o proposito a dir poco malandrino (tipo spostarsi in macchina che non e’ consentito, armeggiare nei bauli ecc…) e vediamo di comportarci nel rispetto di tutti, con unico intento l’allegria ed il divertimento, magari umido ed infreddolito, ma che comunque sia divertimento. Poi come sara’ sara’!  E’ chiaro: per uno come me che sacrifica diverse uscite a funghi in altri e piu’ famigliari boschi ( e vi garantisco che mangiarsi delle uscite per parlare di funghi e regolamenti mentre gli altri ci vanno davvero…..ed oltretutto ti telefonano direttamente dal bosco mandandoti foto da sgolosare non e’ affatto piacevole, anzi, e’ bruciore puro…) per organizzare questa manifestazione sarebbe di enorme soddisfazione vedervi scorazzare tra i faggi in una bella giornata di sole con i cestini grassi di boleti, ma qui e’ la natura che comanda e dispone! Io penso che il bello della nostra comune passione sia la assoluta anarchia ed imprevedibilita’ dell’amico porcino, caratteristiche difficilmente riscontrabili in altri fenomeni naturali, ed il fascino che ci trasmette sia proprio legato a questo; in molti mi chiedono come faremo se non ci saranno funghi, altri suggeriscono di comprarli e ficcarli nel bosco, altri ancora cercare altre specie……No, personalmente ritengo sia giusto fare il Mondiale dando al fungo la possibilita’ di scegliere che ci sia o meno, sotto l’acqua od al sole……tanto poi….e’ sempre lui che comanda e decide! Quindi non mi rimane che farvi un grande in bocca al lupo ed un arrivederci al Cerreto Laghi.

Fra’ Ranaldo