ROCCANUOVA 2013: ECCO COME E’ ANDATA!

Finalmente la gara: raduno del DREAM TEAM in quel di Fornovo Taro alle ore 07.00.
La squadra, gia’ in ritiro dal giorno prima, denota gia’ dal ritrovo una grande smania da prestazione, specie nei suoi elementi di spicco: EL NIGGHER si presenta con il morale alle stelle, ed avra’ modo di manifestarlo sul posto a tutti i presenti; il LEONE DEL PENNA sfoggia una rapata tattica con scolpiti a rasoio sulle tempie il nome suo e del Leoncino al seguito;

LUPO BOGIO e LUPO ALPHA ululano nel piazzale davanti al bar, facendo comprendere subito le intenzioni bellicose.

Arrivano MAX YES PARKS e GNAPERELLETE, mentre LUC CHRISTMAS, il MEZZO, il PAZZO ed il DELPO, oltre a GAIBO E LAMBO, non sono ancora pervenuti: mica niente…..mezza squadra!
Finalmente arrivano i primi segnali di tutti quanti e quindi, dopo caffe’, cavolate varie e distribuzione delle maglie si parte, verso il SANTIAGO BERNABEU del fungo finto: ROCCANUOVA DI VARSI.
Giunti sul posto si ha subito la sensazione che i ragazzi del posto abbiano fatto proprio le cose per bene, con grande impegno, grande spirito di volontariato e cura dei dettagli.
Non manca nulla: raduno con ristoro nel piazzale della chiesa della frazione, roccaforte dei ragazzi di Roccanuova; banco iscrizioni ed informazioni sui gradini del sagrato e fuori, ad attendere il risuonare del corno, 150 patiti del fungo, armati fino ai denti di cesto e bastone, pronti a passare al setaccio 5 ettari di bosco agghingati con 450 funghi finti ma perfetti, tra mori, estivi e del freddo.

Il tempo intanto apre una finestra di clemenza ad incoraggiamento meritato dell’organizzazione, che nel frattempo si attiva per concludere al piu’ presto la fase delle registrazioni e sguinzagliare la mandria dei bisonti a sfogarsi nel bosco.
Il Frate non perde tempo e raccoglie tutti i suoi in un BREEFING tecnico per stabilire la tattica da tenersi nella regolar tenzone.

Ed allora si decide che si giochera’ a 4 punte: si lanceranno in verticale nel bosco ed a tutta birra il DELPO, il PAZZO, il LAMBO ed il MEZZO; sulle fascie laterali, ai bordi del bosco ed al limite del campo gara, chiaramente CILIETTA, sua’ specialita’, insieme al GAIBO, oltre a MAX, LUC e SILVIETTA sulla banda di destra; centralmente ed a seguire i “missili” verranno poi EL NIGGHER, il LEONE, il LEONCINO, GNAPERELLETE e LUPO BOGIO che, con grande spirito di sacrificio, non punteranno al podio ma cercheranno di tirare la volata alle punte, sottraendo funghi fondamentali per il punteggio degli avversari;

conclude lo schema LUPO ALPHA che, con il suo fido lagotto armato di fiuto sopraffino, si occupera’ del recupero ATLETI DISPERSI!

Terminate le iscrizioni, inizia la marcia di avvicinamento al campo di gara, lungo un sentiero tra i prati che risale verso il monte: ambiente ideale per EL NIGGHER che non perde l’occasione per improvvisare alcuni ritrovamenti TAROCCHI, mirati unicamente a distrarre i contendenti “nemici”; al seguito del bravissimo AMEDEO, l’allegra compagnia, raggiunge la linea di partenza, ove viene riletto il regolamento: e qui il clima cambia…….mentre nell’avvicinamento il clima era da picnic nei boschi, con l’assaggia il mio formaggio che ti offro un bicchiere del mio vinello, qui, davanti all’imbuto di partenza, nessuno conosce piu’ nessuno, lo sguardo si fa’ piu’ acuto verso la macchia, mentre si alza il rombo dei motori: solo EL NIGHER approfitta della concentrazione generale per attaccar bottone con fungaiole di ogni eta’, da perfetto cascamorto italico: ma si sa’…..il TEAM, grazie a lui, rimane indimenticabile ovunque si vada!

Termina la lettura, si accendono i semafori, suono del corno….e via nel bosco….parte la CHAMPIONS LEAGUE ROCCANUOVA 2013!

In men che non si dica il bosco risalta di giacche variopinte che si inerpicano tra i cerri, chi a randello e chi, come dice il GAIBO, “lavorando la foglia” da fungaioli professionisti; ed arrivano le prime urla da ritrovamento, mentre le radioline dell’organizzazione gracidano per coordinare al meglio la manifestazione.

Tutto il bosco, di fronte al Barigazzo, e’ delimitato da una fettuccia continua biancorossa a prova di disperso, mentre le giacche arancio dei ragazzi di Roccanuova assistono i cercatori direttamente sul campo di battaglia.
I 150 concorrenti avranno due ore e mezzo per tentare il bottino ed ambire al podio; si fanno gia’ i nomi dei favoriti, alcuni dei quali hanno visionato il bosco nei giorni precedenti per non trascurare alcun dettaglio; immagino con ammirazione gli organizzatori che, il giorno prima, sotto un’acqua torrenziale, si sono massacrati il fisico per distribuire in maniera omogenea ben 450 finti porcini numerati nel bosco, marcando esattamente la loro posizione direttamente su di una cartina per facilitarne il recupero finale (alla fine della competizione ne rimarranno sul posto solo 10!).
Dopo 2 minuti dal via, i fungaioli sono completamente scomparsi all’orizzonte e quindi, in prossimita’ del cancello di ingresso al bosco, ci si prepara ad attendere il fine gara stappando una birra e facendo due chiacchiere.
Ma non sono passati nemmeno 15 minuti che si ode una voce dal bosco: e’ il PAZZO che, con partenza a freddo al fulmicotone, ha lasciato per terra il muscolo della gamba destra, e mestamente sta’ gia’ facendo rientro ai box: ma il bello e’ che ha il cesto pieno, con 28 porcini che lasciano increduli i presenti: chi ha assistito alla sua seppur breve performance lo raccontano in azione come un soffiatore dell’IREN d’autunno sullo stradone, un turbine nel bosco, a 100 all’ora piegato a raccattar funghi a piu’ non posso!

Ma il PAZZO, che, nonostante il mal di gamba aveva gia’ adocchiato una boccia di birra vergine sul tavolino del traguardo e gia’ si pregustava una lunga siesta, non aveva pero’ fatto ancora i conti con Fra’ Ranaldo che, vista la prestazione elevata della punta del TEAM, non esita un istante a ricacciarlo bruscamente nel serraglio, nel tentativo di incrementare il bottino (il PAZZO avra’ cosi’ modo di trovare un altro fungo prima della fine, terminando cosi’ a quota 29).

Dopo poco, rientrato il PAZZO, ecco che ti transita EL NIGGHER che, senza uscire dal recinto, sommergendo di 100 domande gli organizzatori sulla tipologia di collocazione dei funghi, cambia tattica lanciandosi sulla fascia sinistra.
Passa cosi’ il tempo ed il termine gara si avvicina, mentre tutto il TEAM rientra a poco a poco alla base.
Come si e’ arrivati al bosco si rientra verso la chiesa, tra scherzi, risate e battute.
Intanto trapelano gia’ le prime indiscrezioni sulla classifica finale della competizione: il PAZZO e’ chiaramente in lizza per il podio, bene sono messi pure il DELPO ed il MEZZO, ma ancora nulla trapela dalla giuria.
Intanto il frate coglie l’occasione del termine della gara per convocare stampa ed atleti per il BREEFING finale e gettare le basi per le prossime competizioni.
Chiaramente dagli zaini compaiono le prime boccie di vino, ed a firma della sua terra LUC CHRISTMAS sguaina due pinte di SCIACCHETRA’ che scompaiono in un nulla.

Si arriva cosi’ alla proclamazione dell’atteso vincitore ed il TEAM ha la sua grande soddisfazione: quattro prodi nei primi 10: alla grande pretazione del 2° posto del PAZZO ( che manca la vittoria assoluta di un solo fungo) si aggiungono il 4° posto del MEZZO, il 5° del DELPO ed il 6° di EL NIGGHER.

Per dovere di cronaca si e’ cercato in tutti i modi di portare a casa il trofeo piu’ ambito: dapprima EL NIGGHER, alla proclamazione del vincitore, ha tentato di anticiparlo avvicinandosi festante alla giuria ed addirittura arraffando lestamente la coppa, ma era ormai troppo conosciuto per le sue gesta “ammaliatorie” ai 250 presenti davanti al sagrato perche’ il suo bliz potesse aver successo, riconsegnando quindi il trofeo al vero vincitore.
Il secondo tentativo per accasare al FRA’ RANALDO DREAM TEAM il trofeo piu’ conteso ha avuto per protagonista direttamente il frate che, raccolte politicamente indiscrezioni circa la classifica finale, con blitz repentino quanto fulmineo, ha insaccato il vincitore nella maglia della squadra al momento stesso della sua proclamazione per cui il poveretto, senza nemmeno il tempo di esultare e baciare la coppa, si e’ ritrovato in ginocchio davanti al frate che, con in mano il nodoso bastone da pellegrino, blaterava formule incoronatorie in latino volgare roteando il legno perche’ nessuno si avvicinasse a colui che, senza nemmeno rendersene conto, era gia’ divenuto membro del DREA TEAM con l’opzione 2014 – 2015!
Del resto……..tutto il mondo e’ paese, ed anche nei conventi in quel di SCARZARA si usa cosi’!
Si e’ reso quindi il dovuto applauso al vincitore, completamente soddisfatti per aver partecipato ad una manifestazione i cui veri vincitori risultano essere gli amici che l’hanno organizzata, per il loro coraggio nel proporre qualcosa di diverso ed originale, motivati da un fine che fa’ loro onore e che tiene ancora vivi angoli delle nostre montagne che altrimenti andrebbero perduti e dimenticati: speriamo quindi di averli spesso come commentatori del nostro blog e come “vedette” della val Ceno per la prossima stagione di funghi “VERI”: ed a tale riguardo, per concludere quindi il resoconto, vorrei citare LA PERLA della giornata, il commento di un anziano quanto simpatico valligiano del luogo che, sull’uscio di casa ad assistere sbigottito alla processione dei fungaioli intenti all’avvicinamento al bosco, incredulo alla vista di cotanta gente armata di cesto, sollecitato dalla domanda: “Ma e’ molto che e’ cominciata questa nascita di bei porcini?” ha cosi’ risposto squotendo la testa: “Bei ie’ bei………ma non te li mangi ne’ fritti ne’ cotti!”

Ed ora, a conclusione di questa bellissima ROCCANUOVA 2013, rimanendo comunque una manifestazione agonistica ed avendo convocato una intera squadra, il COACH non si puo’ certo esimere dal redigere le necessarie PAGELLE DEGLI ATLETI:

LE PAGELLE

IL PAZZO – 2° classificato con 29 funghi – voto 9 : era una certezza e lo ha dimostrato; senza l’infortunio la gara non avrebbe avuto storia: stringe i denti, anche per il cazziatone del frate e conclude una gara nella quale non avrebbe avuto rivali ed avrebbe evitato al frate una repentina campagna acquisti, con relativo ingaggio con acconto assai salato per garantirsi il vincitore del torneo in casacca del BLOG per l’anno prossimo.

IL MEZZO – 4° classificato con 17 funghi – voto 8 : ha ripagato le aspettative del frate, grande preparazione atletica, ha giocato di punta come doveva ed il terzo posto finale sarebbe stato il suo se……….avesse mandato a quel paese il DELPO ed il suo bastone, invece di aiutare il compagnoa cercarlo per un quarto d’ora nella fase piu’ calda della gara: quei minuti potevano valere i due funghi che lo separano dal podio.

DELPO – 5° classificato con 16 funghi – voto 7 : come detto prima, l’anno prossimo il bastone prima glielo spacco sulla schiena, poi glielo lego ad una gamba: fra l’altro…..avreste dovuto vedere che bastone hanno cercato……buono nemmeno per la stufa! Comunque sia, ottimo 5° posto.

EL NIGGHER – 8° classificato con 8 funghi – voto 7 : e’ qui giunto il momento di svelare il vero ruolo di questo grande campione dei boschi e del cabaret: doveva confondere talmente tanto la mente degli avversari da non fargli piu’ capire il tipo di competizione fosse e lui c’e’ riuscito alla grande, tanto che qualcuno ha fin pensato che fosse un raduno di scambisti; per questo e’ stato nominato all’unanimita’ ROCCANUOVA SHOWMAN 2013!

MAX PARKS – 10° classificato con 6 funghi – voto 7 : il frate l’aveva predetto in un articolo di qualche giorno fa': un outsider in squadra ci vuole sempre e MAX da FORLI’ ha confermato la regola con una grande prestazione!

IL LAMBO – 12° classificato con 5 funghi – voto 6 : gara diligente, da fungaiolo rispettoso quale e'; gli e’ mancato l’acuto, che non tardera’ ad arrivare sui funghi veri; ha tolto comunque funghi preziosi agli avversari.

LUPO BOGIO – 2 funghi – voto 7 : da signore del bosco, trova i suoi due funghetti, e’ soddisfatto e si accontenta: raccoglie un mazzolin di fiori per CILIETTA e se ne esce dal bosco con un EURO in piu’, trovato durante la gara, segno che l’occhio c’e’, eccome!

NEMO – 2 funghi – voto 7: figlio d’arte, conferma la tradizione di famiglia e, nel giorno della WATERLOO PATERNA, porta a casa una gara maiuscola che gli garantira’ la maglia del TEAM per la prossima gara: BRAVO NEMO!

CILIETTA – 1 fungo – voto 7: se non fosse che gli organizzatori sul ciglio del bosco proprio di funghi non ne avevano messo manco uno, la sua gara sarebbe stata perfetta, puo’ comunque dire che di funghi non gliene sono scappati: sara’ per la prossima volta!

SILVIETTA – 1 fungo – voto 7: provata dalla lunga trasferta, si incorona fungaiola della family, stagnando a LUC un fungo di distacco che gli rinfaccera’ forever!: brava Silvia!

GNAPERELLETE – 1 fungo – voto 6 politico: mantiene appieno la sua tradizione: da trentacinque anni che lo conosco, io con lui di funghi non ne ho mai trovati…….forse perche’, appassionato com’e’ degli alberi, guarda troppo in alto………gia’…….forse glielo devo dire!

GAIBO – no funghi – voto 6 : il vero ritorno di un fungaiolo che nell’anno passato ha subito infortuni che lo hanno assentato dai boschi; rispolvera una forma smaliante nella specialita’ che piu’lo contradistingue: il lavorare la foglia, solo che qui i funghi erano tutti fuori!

LUC CHRISTMAS – no funghi – voto 6 politico: lo sapevamo gia’, se nel bosco, al posto dei funghi, nascessero mitili, sarebbero davvero COZZE NOSTRE! Fra’ l’altro aveva in zaino due bocce di vino e c’e’ chi l’ha visto seduto nel bosco, a brindare per l’incoronazione del compaesano Ministro dell’ Ambiente!

IL LEONE DEL PENNA – no funghi – voto 6 politico: per il frate risulta imbarazzante affrontare l’argomento, anche perche’ l’ingaggio del campione non e’ stato dei piu’ economici; pero’ siamo solo all’inizio della stagione e FRA’ RANALDO non vuole certo far mancare la fiducia al suo pupillo, concludendo la sua pagella in questo modo: penso che il LEONE sia come CIMABUE e NEMO come GIOTTO: se l’allievo supera il maestro, allora il maestro e’ un GRANDE!

FINALMENTE CI SIAMO!

Ladies and Gentlemen…….finalmente ci siamo: domani si gareggia a ROCCANUOVA 2013! Il bosco di gioco e’ in ottime condizioni, grazie soprattutto ai teloni di plastica da 1500 mq. ciascuno opportunamente stesi dall’organizzazione per mantenere perfetto il terreno! Gia’ dalla giornata di ieri sono stati diverse decine i pulman arrivati sul posto per prendere i posti migliori per assistere alla competizione, mentre le grigliate si sono protratte per tutta la nottata!

Gli atleti del DREAM TEAM sono tutti in ottima forma: IL LEONE e’ gia’ vestito in mimetica da 15 giorni, tant’e’ che sua moglie, svegliatasi di soprassalto una notte, si e’ trovata a fianco di un incrocio tra un guerigliero cambogiano ed una salamandra, fortunatamente riconoscendo il marito prima del coccolone cardiaco solo per il fatto che russava come un trattore!

EL NIGGHER, sicuro di una grande performance, sta’ invece curando l’immagine, passando la serata davanti allo specchio per provare acconciature dei capelli degne del miglior BALOTELLI! La moglie comunque ancora si chiede come mai il marito, vista la competizione fungina, continui imperterrito ad ingurgitare VIAGRA!

Non abbiamo al momento notizie di GNAPERELLETE ma, visto che lo conosco da 40 anni, penso che, come al solito, lui la preparazione la faccia con il tour delle osterie!

Ma i pezzi da 90 arrivano anche dai due mari: dal Mar Tirreno e’ gia’ in macchina sull’autostrada il TERRORE DELLE ARSELLE, quel LUC CHRISTMAS che tutti ci invidiano; mentre dal Mar Adriatico sta giungendo MAX YEESSSSS PARKS, l’americano del team, colui che, se trova tanti funghi quante piadine riesce a fumare in un’ora, siamo a campo vinto! Si’, perche lui, il MAX, a funghi non c’e’ mai stato….pero’, ho pensato, l’OUTSIDER in un team ci vuole per forza, e quindi……………vuoi vedere che, vagando piano piano per il campo gara, chiedendo lemme lemme: “E’ buono questo? ………. E’ valido quest’altro?” mi porta a casa un trofeo? Staremo a vedere!

Speriamo pure in CILIETTA, che sia la sua giornata di grande forma…..e culo, che allora son cavoli amari per tutti!

Infine voglio ricordarvi che i nostri amici GEOMETRA e CESARE non hanno mancato di farci un grande in bocca al lupo, spedendoci le prime bellissime immagini di raccolta di prugnoli; per come andra’ ne riparliamo domani sera!

Sia benedetto il DREAM TEAM……..se per gli altri un pochina di sfiga……magari si vince!