Calocybe gambosa

Nomi volgari: prugnolo, fungo di San Giorgio, spinarolo

Caratteristiche:

Specie molto ricercata quale primizia, vista la sua precoce comparsa, di colore biancastro e crema, fino al colore ocra; dall’aspetto carnoso, pieno e sodo, emana un pungente odore di farina.

Specie non molto comune, cresce a gruppi nei prati stabili, specie vicino a rosacee; difficoltoso da vedere, nascosto dal manto erboso, risulta ricercato soprattutto nel periodo primaverile.

Commestibilita’: eccellente, viene ricercato quale primizia in aprile e maggio, da utilizzarsi soprattutto per frittate,  tagliolini o risotti.

Ricette:

Galleria fotografica:

Calocybe gambosa: prugnolo, fungo di San Giorgio, spinarolo

Boletus pinophilus

Nomi volgari: fungo moro, cardinale, maggiolino

 Caratteristiche:

forse il porcino che regala le soddisfazioni piu’ grandi ai funaioli soprattutto in fatto di estetica, si distingue dagli altri porcini per la colorazione del cappello, finemente vellutato, opaco, rossastro, sovente bruno porpora o granata nerastro; gambo tozzo ed obeso biancastro con sfumature rossastre.

Cresce prevalentemente in boschi di latifoglie (castagno e faggio), lo si trova anche in presenza di conifere dalla primavera (maggiolino) all’autunno.

Commestibilita’: eccellente, gli esemplari giovani sono molto ricercati per le confezioni sott’olio, visto il contrasto cromatico.

Ricette:

Galleria fotografica:

Boletus pinophilus: fungo moro, cardinale, maggiolino